Descrizione Progetto

La Coppa Italia Master 2020 è partita!

Passo del Tonale 14 dicembre 2019, è il bis dello scorso anno, 184 gli iscritti, ben ripartiti fra i vari Gruppi. È lo storico ed importantissimo: GA Fior di Roccia che si prende l’incarico organizzativo, brillantemente portato a termine con la “solita” sontuosa premiazione. Si ripetono Giuria: Flavia Locatelli e tracciatore: Ivo Panizza. La differenza la fa la “tanta” neve, presente al Passo del Tonale, e la pista di gara, spostata sulla 5 dossi. Nel programma due giganti. Più veloce gara 1, dove l’assoluto lo fa Ewald Pixner, sport club Merano, complice l’uscita di Guenther Stockner che poi vincerà la più tortuosa gara 2. Secondo di Gruppo, in entrambe le gare: Simone Bellavita, Cristal Team, con: Mauro Piantoni, Orezzo Valseriana, prima terzo e poi quarto. Nel Gruppo B è: Paolo Lorati, sc Pontedilegno, l’unico sul podio dell’assoluta in entrambe le gare. Alberto Menotti, sc Albavilla, è il migliore in gara 1, dove precede Paolo Lorati e Gianni Mulazzi; Paolo sarà il migliore di gara 2, precedendo: Marco De Toma e Paolo Vollono. Significative presenze da tutti i Comitati Regionali, nord, centro e sud sono stati rappresentati da validi esponenti dello sci master. Il Gruppo più numeroso con 72 iscritti è, naturalmente, il C, qui un solo dominatore, il valdostano del Master Team Pila: Enrico Voyat, miglior tempo in entrambe le gare che, con questa partenza si mette, da subito, in lizza per la Coppa. Nella prima gara lo segue il compagno di club e, lo scorso anno, vincitore di Coppa: Corrado Canonico, scenderà al terzo in gara 2. Sempre sul podio dell’assoluta anche: Antonio Caorsi, Enjoyski, molto bravo, è una buona partenza stagionale per il ligure/bresciano, chissà se avrà ambizioni di Coppa? Molto vicine le prime due del Gruppo D, vincitrice di entrambe le gare è: Patrizia Spampatti, Orezzo Valseriana con: Elena Zatti, OS Noi, che la segue con distacchi dell’ordine dei centesimi. Super inizio di stagione per: Marina Capretta, sc 18, terza master in assoluto in gara 1 davanti ad un’atleta del calibro di: Chiara Pedroni, sc Sestola, più giovane di 20 anni; Chiara si rifarà in gara 2 ma Marina è sempre lì e, con il quarto tempo, rimane ai vertici del Gruppo. Nelle altre categorie femminili sono presenti quasi tutte le vincitrici della Coppa Italia dello scorso anno, come per ribadire l’idea del “bis”

Il secondo miglior tempo assoluto lo troviamo nel Gruppo C, per merito di Corrado Canonico (nella foto qui sotto), Master Team Pila. Doveroso riconoscimento al bravissimo Corrado per il quale il tempo non conta e, naturalmente, anche ad Alessandro, perché mettere dietro dei giovani dello sci club Lancia, più giovani di Corrado di 45 anni, non è cosa da poco.

Oltre ai primi assoluti abbiamo avuto la bella prestazione di Vittori Venenti Benedetta, sci club 18, terza e seconda del Gruppo D.

Nel Gruppo C, dopo Corrado, il migliore è stato Enrico Voyat, Master Team Pila, in entrambe le gare. Terzo di gruppo, in gara 1 Giuseppe Sermisoni, Enjoyski e in gara Enrico Rossi, San Domenico.

Nel Gruppo B, dopo Alessandro, in entrambe le gare Francesco Niccolai, Orezzo Valseriana; terzo tempo, in gara 1 per Marco Granata, sci club Monte Penice e in gara due Renato Merlo, sci club Claviere.

Il super premio in Birra per un anno, offerto dalla Bavaria, è andato, come in gigante a Silvia Vagnone Giacosa e ad Alessandro Granata (nella foto qui sotto), ieri con il secondo assoluto dietro a Marco Valente.

Chiuderei affermando che gare di slalom, come questa organizzata dallo sci club Colomion a Bardonecchia, servono molto, in primo a promuovere la specialità, poi, al movimento master in generale perché le “belle gare” piacciono a tutti.

Uno solo davanti, anche nel Gruppo A, è Marco Sattanino, dello sci club Prali, due belle prove. Aumentiamo gli anni e le prestazioni! Perché l’assoluto di pista lo troviamo nel Gruppo B, dove uno stratosferico Marco Valente (nella foto qui sotto), del CUS Torino, lo fa in entrambe le gare. Così come il secondo tempo è di Alessandro Granata, sci club Monte Penice, anche per lui, due belle gare.

Un lombardo, Romeo Salvetti, Ski Racing Camp e un valdostano Giorgio Aguettaz, Master Team Pila, si sono alternati sul terzo gradino di Gruppo B.

Alternanza di campioni nel Gruppo C, dove, in gara 1, salta una porta Corrado Canonico. Ne approfitta il compagno di club Enrico Voyat, Master Team Pila, per realizzare il miglior tempo. Alle sue spalle Enrico Rossi, Sci Club San Domenico e terzo Luciano Bechis, CUS Torino.

In gara 2, Corrado Canonico (nella foto qui sotto) non perdona e il miglior tempo è tutto suo. Si invertono i gradini del podio per Luciano Bechis, che sale sul secondo ed Enrico Rossi che scende al terzo.

Enrico Rossi in azione

Buona la partecipazione anche per i gruppi giovanili maschili e femminili. Bella premiazione preceduta da un ricco buffet presso lo Chalet Chesal di Melezet. Come non chiudere con i super premi della BIRRA BAVARIA, un cartone ad ogni primo di categoria. Infine ai due assoluti, Silvia Vagnone e Marco Valente una fornitura per un anno, che sarà direttamente consegnata presso il rispettivo domicilio.

Coppa Italia Master, i due slalom di Carezza

Secondo giorno di Gare valide per la Coppa Italia Master disputate a Carezza con i due slalom tracciati sempre sulla Paolina, come i giganti di sabato. Con 85 iscritti ci si può ritenere soddisfatti, così come gli atleti che ieri, domenica 19, hanno trovato un bel percorso ed una bella pista.

Valore aggiunto alla manifestazione è stato il buffet alla premiazione così come aver premiato proprio tutti. Notevole il contributo di Forte Dei Marmi che ha messo tanti soggiorni a sorteggio fra tutti i concorrenti.

Se, a tutto questo, aggiungiamo la bella giornata, possiamo concludere in gloria con tanti complimenti al Grole. Risultati, in campo femminile la migliore è stata: Daniela Vettorato, Fiemme Ski Team, seconda e prima assoluta. Nella prima gara ha fatto l’assoluto di Gruppo: Irene Zanetti, Corno Scale KLI, scesa al quarto in gara 2.

1a Daniela Vettorato, 2a Elisabetta Vasina; il Delegato tecnico- Aldo KuK

Due terzi di Gruppo per Helga Runggaldier, ASV Voelkl Teamsudtirol. Buoni risultati per: Elisabetta Vasina, sc Orso Bianco, dopo i bei risultati di ieri in gigante, si riconferma in slalom con un secondo ed un quarto assoluto.

Nel Gruppo C, si festeggia il campione di Livigno, è: Mariano Galas, Sporting Livigno, il migliore di gruppo nelle due gare, nettissimo il suo vantaggio in gara 2. Se è slalom c’è: Gian Luca Porta, Fiemme ski Team, il bravo trentino con un secondo ed un terzo assoluto può, giustamente, considerarsi fra i migliori in slalom.

Mariano Galas

Ancora due nomi sull’ipotetico podio di Gruppo, sono: Hermann Oberlechner, ASV Taufers; secondo in gara 1 e “fuori” in gara 2.  Non male per: Friedrich Raffeiner, ASV Welschnofen, prima quarto e poi terzo, in una specialità che aveva abbandonato per infortunio.  Bravissimi gli atleti dei gruppi più giovani in possesso dell’assoluto di pista.

Esaminiamo i tempi, in gara 1 il migliore ed assoluto di pista è: Luca Novi, Abeti club, tre centesimi davanti a: Hubert Thaler, ASC Sarntal che, a sua volta, precede: Gian Mauro Piantoni di 19. In gara 2 rimonta: Gian Mauro Piantoni e realizza l’assoluto di pista, oltre al miglior tempo del Gruppo A.

Huber Thaler

Dietro di lui tre atleti nello spazio di pochi centimetri, il secondo è: Hubert Thaler, 5 centesimi davanti a: Philipp Mair, ASV Voelkl Team Sudtirol, a sua volta davanti a: Luca Novi per 1 centesimo; numeri che danno l’idea dell’altissimo livello di questi nostri campioni.

Podio di Gruppo B, con Luca Novi e Hubert Thaler che si sono alternati al vertice e: Massimo Treccani, OS Noi e: Paolo Felicetti, US Dolomitica, una volta ciascuno al terzo posto.

Luca Novi

Nel Gruppo A, è sempre primo: Gian Mauro Piantoni, Orezzo Valseriana. Si sono alternati al secondo posto: Guenther Stockner, ASV Feldthurns e Philipp Mair, ASV Voelkl Team Sudtirol. Sempre terzo assoluto: Ewald Pixner, SC Meran Raika, bravo e regolare.

Gian Mauro Piantoni

L’unica nota spiacevole è stato l’infortunio di Piercarlo Silva, avvenuto prima della gara; è stato prontamente soccorso, al bravo campione gli auguri di pronta guarigione da parte di tutti. Per la prossima tappa ci si sposta dall’altro versante delle alpi, saremo a Torgnon, Valle D’Aosta, dove tutto è pronto ad accoglierci per 2 superg e 4 giganti.

A Torgnon due superG della Coppa Italia Master

La Coppa Italia Master si trova in questi giorni a Torgnon per la disputa di due superG. Uno il 24 gennaio ed è di questo di cui vi rendiamo conto.

Torgnon è sinonimo di successo, oramai ci ha abituati ai suoi numeri ed alla sua attrattiva. Hanno partecipato a questi superG del venerdì ben 95 atleti.

La provenienza, anche dal Friuli, testimonia quanto sia apprezzata questa località valdostana. Al termine di questi primi due superG, gli organizzatori del Torgnon hanno ricevuto applausi ed incitamenti a continuare così anche in futuro.

La pista: Vesan Martino 4 rappresenta l’ideale per le nostre gare, si snoda nel bosco, è larga ed alterna tratti più ripidi a piacevoli falso piani che invitano alla velocità.

Meteo variabile con alternanza di nuvole e sole, ma la visibilità è stata sempre buona. Risultati: solo il giovane: Nicolò Pigliacelli del Torgnon, è stato più veloce, in pista, di Ewald Pixner, Sport club Merano e di Paolo Lorati, (nella foto di apertura) sci club Pontedilegno. Ovvero, i due master che si sono alternati al primo posto assoluto.

Il terzo più veloce, nel complesso delle 2 gare, è stato Alberto Menotti, sc Albavilla, atleta potente che continua a coniugare il suo amore per la velocità. Oltre gli assoluti come podio di Gruppo abbiamo avuto Gruppo D.

Per le Lady è stata la giornata di Marina Capretta (nella foto qui sopra), Sci Club 18, da sempre amante della velocità. Oggi ha interpretato il percorso in maniera perfetta, riuscendo ad ottenere il miglior tempo master in campo femminile.

Secondo tempo, in entrambe le gare, per Alessandra Pietroni, sc Marzocco Firenze, anche per lei, vincitrice della Coppa Italia dello scorso anno, un meritato “brava”.

Terza, un’altra super campionessa, è Silvia Vagnone Giacosa, sci club Claviere, anche se più amante di slalom e gigante oggi, in superg, si è ben difesa ottenendo questo bel risultato.

I podi ufficiali sono nella tabella a seguire, ove sono elencati tutti i primi tre di ogni categoria.

Arriviamo al Gruppo C dove grande è stata la competizione e dove due atleti si sono alternati al vertice del gruppo; sono Mariano Galas, Sporting Livigno ed Enrico Voyat,

Master Team Pila, vicini i loro tempi ed abbastanza netta la loro superiorità. Terzo nome, regolarmente fra i migliori in assoluto, è Adriano Donati, Sci club F.A.B. Così come: Gianni Ursich, Cimenti Sci Carnia e il suo compagno di club Giancarlo Veritti, terzo e quarto in gara due.

Mi piace chiudere questo spazio, dedicato al Gruppo C, con Marco Guerci, Radici Group, ritornato alle competizioni dopo un grave infortunio, con un lusinghiero risultato in entrambe le gare.

Nel Gruppo B meritano la citazione, in quanto sono al vertice del gruppo, oltre agli “assoluti” Paolo Lorati e Alberto Menotti (nella foto qui sopra), anche Oliviero Zanardelli (nella foto qui sotto), Val Palot e Gianluca Ronchetti, sci club Pila, per gara 1. E Marco De Toma, Enjoyski Team e Michele Tomasi, sci club, per gara 2.

Rimane il Gruppo A, sempre con pochi concorrenti, purtroppo, dove il migliore è sempre stato Ewald Pixner, Sport club Merano. Poi Simone Sala, sci club Albavilla e Marco Rossi, Sci club Monte Penice.

Premiazione, al traguardo, subito dopo, rispettando i tempi tecnici, con premi per tutti. Graditissimi i 10 soggiorni estratti a sorte per una vacanza a Forte Dei Marmi, presso l’Hotel Tarabella, patrocinatore del “Master dell’anno 2020″.

Oggi a Torgnon si ripete con due giganti sulla classica pista che da tanti anni ci vede competere. Gli iscritti sono 163, i migliori master in competizione, per la gara e per la Coppa Italia. A domani per il report

A Torgnon due giganti per la Coppa Italia Master

Sabato 25 gennaio a Torgnon si sono disputati due giganti valevoli per la Coppa Italia Master 2020. Dopo i due superG di venerdì, si passa alla giornata successiva con il trofeo Trofeo Distilleria Alpe & Trofeo Sant’Orso Dolciumi, l’organizzazione è stata affidata allo sci club Torgnon

Era previsto neve invece è arrivato il sole, così anche i due giganti in programma si sono potuti disputare nel miglior modo possibile. Gli iscritti sono stati 163, anche oggi provenienti da tutta Italia e quanto mai intenzionati a vincere.

Queste gare di Coppa Italia Master riescono a richiamare fior fiore di “Campioni” master; soprattutto quando si è certi di trovare le migliori condizioni possibili. Così è Torgnon con le sue piste e tutte le sue comodità; altro particolare, rimarcato da molti atleti, è l’accoglienza che Torgnon riserva, “ci si sente a casa”.

Risultati, iniziando dalle donne del Gruppo D. Oggi in pista c’erano delle vere campionesse, atlete che hanno vinto tutto o, come Martina, vinceranno tutto. Sono Silvia Vagnone Giacosa, Martina Checcarelli  (nella foto qui sotto) e Marina Capretta.

Nella prima gara l’assoluto è di Martina Checcarelli, sci club Prato Play, il secondo tempo è di Silvia Vagnone, sci club Claviere e il terzo di Marina Capretta, sci club.

Non ci sta la brava Silvia, (nella foto qui sopra)  riuscendo a vincere la seconda gara, 21 centesimi davanti a Martina, sempre terzo tempo per Marina, due belle gare combattute da vere agoniste, per le vincitrici di categoria il riferimento è sempre l’allegata tabella.

Nel Gruppo C, incontrastato dominio di: Enrico Voyat, master team Pila, sempre netto il suo vantaggio sul secondo, il bravo vincitore di ieri e della settimana scorsa a Carezza Mariano Galas (nella foto qui sotto), Sporting Livigno.

In gara 1 il terzo tempo assoluto è di: Gianni Ursich, Cimenti sci, scenderà al 5° nella seconda gara, al suo posto è Corrado Canonico, Master Team Pila, risalito dal 4° della precedente.

Nel Gruppo B è sempre il super campione: Paolo Lorati (nella foto qui sotto), Ponte di Legno, a dominare, in particolare quando il tracciato è più filante, come nella prima gara, dove emerge la sua superiorità, manifestata, anche, con l’assoluto di pista ottenuto in tutte e due le gare.

Secondo posto nelle due gare per Marco De Toma, Enjoyski Team, costanza di risultati ad alto livello. Cosa dire di Massimo Treccani, OS NOI, terzo assoluto, primo di categoria, è sempre fra i primi, scia come un “giovane”!

Arriviamo ai “giovani” del Gruppo A, dove si sono dati battaglia due atleti capaci di vincere a tutti i livelli; si sono alternati al primo posto: Gian Mauro Piantoni (nella foto qui sopra), Orezzo Valseriana e: Ewald Pixner, Sportclub Merano.

Terzo di Gruppo: Fabrizio Sordello, sc Lurisia, non partecipa a molte gare ma quando c’è si vede tra i primi.

Conclusione con buffet e premiazione al traguardo, subito dopo il termine della seconda gara ed anche oggi dieci soggiorni omaggio a Forte Dei Marmi, patrocinatore del Master dell’anno 2020 con la sua bellissima festa a maggio con premiazione finale di Coppa Italia, consegna dei distintivi della Rappresentativa Nazionale Master e, gran finale, proclamazione dei 4 master dell’anno 2020.

Coppa Italia Master, Jacquemod e Ravano dominatori a Torgnon

Nella terza e conclusiva giornata di gare della Coppa Italia Master in quel di Torgnon, Clementina Jacquemod ed Emanuele Ravano sono stati i dominatori dei due giganti.

La pista Piergiorgio Grange, quanto mai apprezzata dagli atleti., ha offerto un fondo della giusta compattezza il che ha permesso “competizione” & “divertimento”, le giuste esigenze di noi “master”.

Alternanza di campioni, se sabato è sempre stato Paolo Lorati a realizzare i migliori tempi, oggi è arrivato Emanuele Ravano. Come previsto, è stato suo il miglior tempo assoluto in entrambe le gare.

Nuovo arrivo anche in campo femminile, Clementina Jacquemod (nella foto qui sotto), tornata dagli europei bancari, dove ha ottenuto un lusinghiero secondo assoluto, è stata la migliore in entrambe le gare.

Oltre ai due assoluti vediamo i migliori dei 4 Gruppi, iniziando da quello femminile. Già detto di Clementina, al secondo si sono alternate: Marina Capretta, Sci Club 18 e: Martina Checcarelli, sci club Prato Play, buone prestazioni per entrambe, con tempi vicini a quello di Clementina.

Nella prima gara davanti a Marina è arrivata la giovane: Carolina Caucino del Torgnon, ma, visti i 41 anni di differenza, Marina può anche accettare; così come il sorpasso di Martina, che, in gara 2, si è anche permessa di sorpassare la giovane Carolina.

In gara 1, il terzo di Gruppo è stato ottenuto dalla brava Alessandra Pietroni, sci club Marzocco Firenze, un poco impaurita dal fotografo, non ha reso al massimo nella seconda gara.

Gruppo C, dove sono presenti tanti bravi campioni, oggi in 47, altissima è la competizione e di alta qualità il gesto atletico. Due i nomi in vetta al gruppo. Sono Enrico Voyat (nella foto qui sotto), Master team Pila e Mariano Galas, Sporting Livigno.

Nelle due gare, bravo a confermare il terzo tempo, è stato Gianni Ursich, Cimenti Sci. Meritano la citazione anche: Corrado Canonico, Master Team Pila e Adriano Donati, Fab Snow Eagle, alternatisi al 4° ed al 5°.

Ancora più accesa la competizione nel Gruppo B, forte di 49 atleti e, tutti, di altissimo livello.

Vince la prima Alessandro Granata, Sci Club Monte Penice, fresco vincitore delle gare di Bardonecchia. Nella seconda lo svizzero/valdostano: Jean Paul Voyat , Pila, sale, dal secondo, al primo posto, con un ottimo tempo.

Anche il lombardo Marco De Toma, Enjoyski Team, compie un’ottima seconda gara dove realizza il secondo tempo, nella prima era stato terzo. Non poteva mancare fra l’élite di gruppo Massimo Treccani, OS NOI, vince la rispettiva categorie e si conferma fra i migliori come sempre.

Per quanto riguarda il Gruppo A, chiudo il resoconto come ho iniziato. Il migliore è stato Emanuele Ravano, Courmayeur Monte Bianco, perfetta la sua sciata come le linee, vedi foto. Alto Adige & Lombardia, occupano il secondo e terzo gradino, in gara 1 è Gian Mauro Piantoni, sc Orezzo Valseriana, secondo ed Ewald Pixner, Sport Club Merano, terzo, invertiranno la posizione nella seconda gara.

Doverosa chiusura dedicata a coloro che, con i premi, hanno contribuito al successo della manifestazione. Iniziando dall’Associazione degli Albergatori di Forte dei Marmi: myfdm.it, con soggiorni nella capitale della versilia, sorteggiati e consegnati ai migliori tempi assoluti.

Ma non solo, anche la Capannina di Franceschi per ogni giornata, ha offerto come premio la cena della Notte Master 2020.

Torgnon dà appuntamento a tutti gli atleti il prossimo anno per proseguire questa che oramai sta diventando una lunga e bella tradizione

A Falcade la Coppa Italia Master, Trofeo Sportmarket

A Falcade, l’1 e 2 febbraio, una due giorni dedicata alla Coppa Italia Master per il trofeo Sportmarket.

Ottimo successo organizzativo e di partecipazione, ne sono testimoni i quasi 190 iscritti. Due tracciati, con il secondo più filante, disposti da Mattia Gionco sulla pista Le Coste.

Sintesi dei risultati con i migliori tempi assoluti, in campo femminile, dalla “solita” Silvia Zanussi, (nella foto qui sotto) sci club Cortina, non fa molte gare ma quando c’è “si vede”.

Ottimo risultato anche di Alessandra Pietroni (nella foto qui sotto) sci club Marzocco Firenze, seconda e terza assoluta, a conferma degli ottimi risultati della scorsa settimana a Torgnon.

Con lei si è alternata nella posizione: Francesca Del Re, sci club Orsago, brava soprattutto nella più veloce gara 2. Meritevoli di citazione perché sempre al vertice del Gruppo femminile sono: Marina Capretta, Elisabetta Vasina e Paola Colinassi.

In campo maschile i più veloci in pista sono stati gli atleti del Gruppo B, con Luca Zanon, (nella foto qui sotto) Ski 1 team in gara 1 e Amedeo Reale, sci club 18 in gara 2, bravissimi entrambi a fare meglio degli atleti del più giovane Gruppo A.

Se i primi si sono alternati non così per il secondo assoluto, sempre: Paolo Felicetti, US Dolomitica. In un gruppo di 55 atleti essere nei 5 è, essere “buoni”, sono stati Luca Dal Maso, Alberto Ronconi, Luca Zini e, in gara 2 Alessandro Chiuso, Claudio Da Ross e nuovamente Luca Dal Maso.

Più giovani e meno numerosi gli atleti del Gruppo A, dove abbiamo avuto la supremazia di: Davide Grechi, (foto qui sopra) sci club Scaligero, netto vincitore in gara 1, fuori nella seconda; dove primeggia: Marco Martini, (foto qui sotto) sci club Mestre.

Parte con il secondo posto, in gara 1: Andrea Cambi, sci club Nottoli, ma è primo a pari merito, in gara 2. Meritato bravo anche per Lorenzo Belloni, sci club 18, sempre al terzo in entrambe le gare.

Qui gli iscritti erano solo: 21, perciò limito ai primi tre la citazione. Non così nel Gruppo C, dove gli iscritti sono 70 ma il vincitore è sempre lo stesso.

Mariano Galas, Sporting Livigno, che in gara 2 si permette di fare il terzo tempo assoluto di pista, evidentemente, per il superlativo Mariano, il tempo non passa e continua a sommare vittorie nella classifica di Coppa Italia.

Mi scuserà se non pubblico la sua foto ma sta monopolizzando lo spazio su Sciare! Buona prestazione di: Friedrich Raffeiner, Welschnofen, secondo e quarto nelle due gare. Nei primi 3 anche: Adolfo Deville, sci club Scaligero, terzo nella prima e poi secondo.

Se nella prima è quarto, nella seconda: Eugenio Traversa, Fiemme Ski Team, sale al terzo posto. Ancora due nomi per completare l’elenco dei migliori 5, sono Valerio Locatelli e Carlo Peratoner.

Quanto sopra per riferire dei tempi assoluti ma nelle nostre gare la classifica che conta è quella di categoria, dove si compete per fasce d’età, come è giusto sia nel settore “MASTER” e per questo vi rimando alla tabella che segue.

Speed Master Cup a Falcade con i Master

Seconda giornata di gare a Falcade dove con grande qualità, la Sportmarket ha organizzato la Coppa Italia in abbinata allo Speed Master Cup.

Ieri, 2 febbraio, con gigante e slalom qualche concorrente in meno, qualche nome diverso, riferito agli amanti dello slalom. Iniziamo dai maschi, con due nomi diversi per gli assoluti di pista.

Prima gara, il gigante, il migliore è stato: Ewald Pixner (nella foto qui sopra) , Sportclub Merano; cinque centesimi più veloce di Paolo Felicetti (nella foto qui sotto)  US Dolomitica; che si rifarà in slalom con il miglior tempo di pista, nuovamente un B più veloce degli A.

Il terzo tempo assoluto, dopo Ewald e Paolo è di Claudio Da Ros, Croce D’Aune, in GS e di Luca Zini, sc Gallio, in SL. Nel Gruppo C, migliore, in gigante, Friedrich Raffeiner, Welschnofen

Lascerà a Gian Luca Porta, Fiemme ski Team (qui sotto)  il primato in slalom dove realizzerà il secondo tempo di gruppo.

Gli altri nomi del C, riferiti ai migliori del Gruppo C, nel gigante sono: Franco Busana, sc Trichiana, con il terzo tempo, poi Alberto Bettini, sci club Mestre e quinto tempo per Valerio Locatelli, sci club Marzotto.

Specialità diversa, nomi diversi, in slalom i migliori 5, dopo Gianluca e Friedl, sono Sandro Vasina, sci club Orso Bianco; Gian Battista Zanatta, sci club Scaligero e Reinhold Bonnel, Trodena.

Nei giovani del Gruppo A, in gigante, già detto che primeggia Ewald Pixner, seguito da: Marco Martini, sci club Mestre, poi due atleti della categoria Giovani/Senior, Federico De Paoli e Mattia D’Isep, entrambi dello sci club Mestre.

E, quinto tempo per Simone Cocchi, Corno alle Scale; nel successivo slalom abbiamo Federico De Paoli, sci club Feltre che realizza l’assoluto, davanti all’altro senior Alberto Gallina, AG Sportmarket, con Ewald Pixner che fa il terzo tempo di gruppo precedendo l’altro atleta dello Sport Market. Per la cronaca, padre del secondo assoluto Alberto, è Andrea Gallina, pochi centesimi dietro ad Ewald.

Chiusura riservata al settore femminile, dove Elisabetta Vasina (qui in alto), sci club Orso Bianco, continua a macinare ottimi risultati e, qui, fa l’assoluto in gigante, purtroppo salta una porta in slalom.

Continuiamo con il GS, dove il secondo assoluto è di Marina Capretta, sci club 18, che continua la serie di risultati positivi.

Terzo tempo della compagna di club Doranna Melegari, (qui sotto) quest’anno meno partecipativa ma sempre brava.

Un’altra del 18, al quarto Benedetta Vittori Venenti e Irene Zanetti, Corno alle Scale, al 5°.

Nello slalom la migliore è Doranna Melegari, sci club 18, la spunta sulla più giovane Irene Zanetti, Corno alle Scale, terzo tempo per Daniela Vettorato, Fiemme ski team.

Buon rientro allo slalom, dopo 40 anni, quarto tempo di Gruppo e primo di categoria per Alessandra Pietroni, sci club Marzotto Firenze che aggiunge altri 100 punti di Coppa.

Non è la sua specialità ma Marina Capretta, sci club 18 si piazza nelle 5 di gruppo anche nello slalom.

Ottima conduzione di gara da parte del Delegato Tecnico Paola Arsiè, del Direttore Vittorio Sovilla e bravo anche il tracciatore: Mattia Gionco.

Adeguata premiazione come sempre quando lo Sportmarket ad organizzare, doveroso citare Bortolomiol vinoPastificio Le Veneziane e Maestro Varisco, sponsor della manifestazione che, con il loro contributo, l’hanno permessa.

Come sempre la Tabella dei podi di categoria chiude il resoconto delle gare.

Gli slalom di Coppa Italia Master all’Abetone

Ieri si sono disputati gli slalom valevoli per la Coppa Italia Master all’Abetone per la seconda giornata di gare. Organizzazione sempre nelle mani dell’impeccabile sci club Lugo di Romagna.

Le gare si sono svolte slalom su una pista impegnativa, sia per il fondo sia per la lunghezza;. Pista piaciuta a tutti, che li ha impegnati ma li ha soddisfatti.

Come risaputo la specialità più amata da Gian Mauro Piantoni  è lo slalom speciale. E allora come non realizzarsi facendo due volte il miglior tempo degli 87 iscritti?

Soprattutto nella prima gara dove a veramente inflitto distacchi pesanti. Poi nella seconda ha dovuto vedersela con Luca Novi. L’atleta toscano, di primissimo piano in campo nazionale ed internazionale , sci club Abeti Club, ha reagito avvicinando il tempo di Mauro.

Se a questi due grandi aggiungiamo le prestazioni di Massimo Treccani, OS Noi e di Lorenzo Ferrari, Sci Club Pontedilegno, rispettivamente, secondo del Gruppo B e primo del C, rendiamo la visione d’insieme di una gran bella giorni.

Naturalmente, oltre ai super, ci sono state tanti altri risultati da evidenziare. In campo femminile oggi Chiara Pedroni , Sci Club Sestola è stata la migliore, non c’è stata la lotta con l’amica rivale Martina Checcarelli.

In gara 1, Chiara, ha realizzato il miglior tempo master con 1 centesimo di vantaggio sulla trentina Daniela Vettorato, Fiemme Ski Team e su di una “scatenata” Alessandra Pietroni, Sci Club Marzocco Firenze, ritornata a fare slalom dopo quasi 40 anni, credo meriti un “bentornata”.

In questa prima gara Martina ha avuto qualche difficoltà, parzialmente risolta nella seconda gara dove ha realizzato il secondo tempo a scapito di Daniela retrocessa in terza posizione.

Da riconoscere a tutte l’impegno e la capacità. Ci sono stati altri atleti che oggi si sono espressi, nella rispettiva categoria, ad alto livello conseguendo vittorie importanti. Iniziando da Bruno Pachner, Sci Club Sappada, che come Curzio Castelli, Sci Club Radici Group, hanno vinto con distacchi “imbarazzanti”.

Altre due belle vittorie da parte di Enrico Rossi Sci Club San Domenico, atleta potente e capace. L’unica categoria dove non c’è stata una schiacciante superiorità dimostrata dal leader è quella vinta da Massimo Treccani (nella foto qui sotto) perché il secondo classificato Rolando Galli, Sci Club Prato Play gli è stato vicino, soprattutto in gara uno.

Però il commento e la considerazione finale è quello che siano state due belle gare, ben gestite dalla giuria e dall’organizzazione dello sci club Lugo, con la solita ricchissima premiazione e con l’assoluto rispetto dei tempi, questo grazie anche ai “soliti” cronometristi di Pistoia, una vera garanzia.