FIS Master Cup, Veysonnaz, 7-8 dicembre 2018

Dovevano essere tre giorni di gara in Svizzera con 29 Italiani iscritti, il meteo ha consigliato di concentrali in due. Variazione anche di specialità, a causa della poca neve uno slalom in sostituzione del superg. Buon risultato di squadra, iniziamo dallo slalom di venerdì 7, dove uno splendido Hermann Oberlechner, (nella foto al centro con il francese Patrick Avenier (FRA) e l’olandese Andreas Dimmen) con una prima prova da “paura” fa il miglior tempo del Gruppo B; vincendo naturalmente nella propria categoria. Di questo gruppo gli altri Italiani, vincitori di categoria, sono: Alberto Corsi, Sergio Avondo, Claudio Giovanardi. Secondo posto per Gian Franco Guastini, Gianfredo Puca ed Enrico Rossi. Terzo gradino per Lorenzo Ferrari.  Nel Gruppo A, non siamo sul podio dell’assoluta, ma al quarto e al quinto posto, con: Ewald Pixner che vince la propria categoria ed è quarto, poi Mauro Lapucci, quarto di categoria e quinto assoluto. Nel Gruppo femminile le italiane occupano i posti dal quarto al settimo dell’assoluta, nell’ordine: quarta, Giuliana Ballabio, poi Doranna Melegari, Marina Capretta ed Helga Runggaldier che vince la propria categoria. Podio di categoria per Anna Fabretto Martinelli, secondo posto e terzo per Margherita Sabadin e Giuliana Ballabio.

Sabato 8 due giganti, gruppo A: ottimo primo assoluto in entrambe le gare per il valdostano Jean Paul Voyat che nella prima gara infligge oltre un secondo al suo diretto inseguitore lo svizzero Thomas Jelk. Bene anche in gigante Ewald Pixner, secondo di categoria in entrambe le gare. Nel Gruppo B il nostro Herman, pur vincendo, sempre, la propria categoria, è secondo di gruppo, rispetto al più giovane austriaco Gottfried Ascher, per soli 3 centesimi nella seconda gara. In entrambe le gare sono primi di categoria anche: Curzio Castelli, Sergio Avondo e “Naturalmente” Alberto Corsi. Una ciascuno per Claudio Giovanardi e Gianfredo Puca. Lorenzo Ferrari, compagno d’età con il fortissimo Gottfried, deve accontentarsi di due secondi di categoria ma davanti ad atleti di primissima fascia. Salgono sul secondo gradino anche: Guastini e Puca, alternato con Giovanardi. Due ottimi terzi per Enrico Rossi, più slalomista ma sul podio anche in gigante. Nel Gruppo C, è da segnalare, l’ottima seconda gara di Helga Runggaldier che realizza il terzo posto dell’assoluta davanti ad atlete molto più giovani e è prima di categoria in entrambe le gare. Anna Fabretto vince la propria categoria nella prima. Si alternano al terzo Marina Capretta e Doranna Melegari riproponendo il duello che, lo scorso anno, è durato tutta la stagione.

2019-01-14T11:52:24+00:00